In Uncategorized

A causa di un errore di identificazione, uno scontro a fuoco accidentale è scoppiato nelle prime ore di martedì mattina tra soldati delle Forze di Difesa israeliane in missione antiterrorismo nella città di Nablus, in Cisgiordania, e forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese. “Durante operazioni per arrestare agenti terroristici – ha spiegato l’esercito israeliano – è scoppiato uno scontro a fuoco tra i soldati e alcuni individui identificati come ricercati, che invece a posteriori si sono rivelati essere membri dei servizi di sicurezza palestinesi. L’incidente è oggetto di indagine”. Nello scontro un ufficiale della sicurezza palestinese è rimasto leggermente ferito a una mano. “Riteniamo che l’incidente di Nablus sia il risultato di un fraintendimento e la comunicazione con l’establishment di sicurezza israeliano continua”, ha affermato una fonte palestinese mentre altre fonti ufficiali palestinesi condannavano l’accaduto. Entrambe le parti considerano la cooperazione in materia di sicurezza un aspetto cruciale per il mantenimento della stabilità in Cisgiordania. Più tardi nella giornata, il portavoce delle forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese in Cisgiordania, Adnan Damiri, ha affermato che l’Autorità Palestinese ha respinto l’offerta israeliana di condurre un’indagine congiunta sulle circostanze dell’incidente.

Leggi l’articolo originale

© 2019 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net