9 novembre 2020

 In Uncategorized

Amos Hochstein, un assistente del neo eletto presidente Usa Joe Biden, ha detto alla tv israeliana Canale 12 che il ritorno all’accordo sul nucleare iraniano è “in cima alla sua agenda” e che “nei primi mesi della sua presidenza” Biden potrebbe rientrare nell’accordo o in una sua versione ridotta con “revoca delle sanzioni in cambio della sospensione di alcuni programmi nucleari iraniani sviluppati negli ultimi tre anni”. Secondo Hochstein, che ha supervisionato le sanzioni energetiche contro l’Iran sotto il presidente Barack Obama, Biden vuole “alcuni cambiamenti” all’accordo del  2015 (dal quale Trump si è ritirato nel 2018) tra cui la controversa “data di scadenza”. Sui palestinesi, Hochstein ha detto che Biden “vede la soluzione a due stati come preferibile a uno stato solo: il timore di Biden è che, se non c’è una soluzione a due stati, alla fine si arrivi a uno stato bi-nazionale”.

Leggi l’articolo originale

© 2020 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 9 novembre 2020 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net