6 settembre 2021

 In Uncategorized

Secondo i dati diffusi dall’Agenzia Ebraica in vista di Rosh Hashanà (il capodanno ebraico che inizia lunedì sera), oggi vi sono nel mondo approssimativamente 15,2 milioni di ebrei, ca. 100mila di più rispetto a un anno fa. Di questi, 6.930.000 vivono in Israele costituendo circa il 45% della popolazione ebraica mondiale e il 79% della popolazione israeliana (che ammonta a quasi 9,4 milioni di cittadini). Degli 8,2 milioni di ebrei che vivono fuori da Israele, la comunità più numerosa è quella negli Stati Uniti che conta circa 6 milioni di ebrei. Dopo Israele e Stati Uniti, i paesi con il maggior numero di ebrei sono Francia (446.000), Canada (393.500), Gran Bretagna (292.000), Argentina (175.000), Russia (150.000), Germania (118.000) e Australia (118.000). Negli stati arabi e musulmani vivono attualmente solo 27.000 ebrei, di cui 14.500 in Turchia, 9.500 in Iran, 2.000 in Marocco e 1.000 in Tunisia. Questi dati, compilati da Sergio Della Pergola dell’Università di Gerusalemme, includono solo coloro che si identificano come ebrei e non appartengono ad altra identità religiosa. Se invece si considerano tutti coloro che hanno titolo a ottenere la cittadinanza israeliana in base alla Legge del Ritorno (per la quale basta avere almeno un nonno ebreo), la popolazione ebraica mondiale ammonta a ca. 25,3 milioni.

Leggi l’articolo originale

© 2021 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 6 settembre 2021 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net