5 giugno 2020

 In Uncategorized

Un nuovo microscopio quantistico sviluppato presso l’Istituto Technion di Haifa potrebbe contribuire a migliorare la nitidezza dei colori su telefoni cellulari e altri tipi di schermi. E’ quanto emerge da una ricerca pubblicata su Nature. Il professor Ido Kaminer e il suo team hanno creato il microscopio quantistico che registra il flusso di luce, consentendo l’osservazione diretta della luce intrappolata all’interno dei cristalli fotonici. “Usando il nostro microscopio – spiga Kaminer – possiamo cambiare il colore e l’angolo della luce che illumina qualsiasi campione di nano materiali e mappare le loro interazioni con gli elettroni”. E’ la prima volta che si riesce a vedere la dinamica della luce intrappolata in nano materiali anziché affidarsi a simulazioni su computer. Il risultato sarà la possibilità di progettare nuovi materiali quantistici atti a memorizzare bit quantici con maggiore stabilità e miglioramento degli schermi. Clicca qui per un video di 3,5 minuti (in inglese)

Il microscopio quantistico del Technion di Haifa (clicca per ingrandire)

 

Leggi l’articolo originale

© 2020 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 5 giugno 2020 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net