27 ottobre 2020

 In Uncategorized

Le autorità di Hamas a Gaza hanno condannato a un anno di reclusione tre palestinesi incarcerati lo scorso aprile per aver tenuto una videoconferenza con partecipanti israeliani. Secondo un gruppo per i diritti umani e la famiglia dell’imputato principale, Hamas ha comunque affermato che i condannati non trascorreranno altro tempo in prigione. Rami Aman, 39 anni, è stato arrestato ad aprile insieme a sette membri del suo Comitato Giovani di Gaza dopo che avevano tenuto una riunione via Zoom di due ore insieme a decine di attivisti per la pace, compresi molti israeliani. Il Palestinian Center for Human Rights ha detto che il tribunale militare ha sospeso le condanne e lunedì ha scarcerato gli attivisti.

Leggi l’articolo originale

© 2020 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 27 ottobre 2020 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net