14 dicembre 2020

 In Uncategorized

Il Bhutan ha stabilito pieni legami diplomatici con Israele. L’accordo è stato firmato sabato sera nel corso di una cerimonia tenutasi presso la residenza dell’ambasciatore israeliano in India, Ron Malka, insieme con l’ambasciatore del Bhutan in India, Vetsop Namgyel. “La cerchia del riconoscimento di Israele continua a crescere – ha detto il ministro degli esteri israeliano Gabi Ashkenazi – La creazione di relazioni tra noi e il Regno del Bhutan rappresenta un’altra pietra miliare nell’allargamento dei legami d’Israele con l’Asia”. La mancanza di relazioni con il Bhutan non era legata al conflitto con i palestinesi, quanto piuttosto il risultato delle politiche isolazioniste del piccolo regno buddista dell’Himalaya, che sorge tra l’India e la regione cinese del Tibet, ha una popolazione di poco più di 770.000 persone e ha iniziato a consentire l’ingresso di turisti stranieri solo nel 1970. TV e internet sono stati legalizzati nel 1999. Il Bhutan ha rapporti diplomatici con poco più di 50 paesi (tra cui Canada, Germania, Danimarca, Giappone, Brasile, Argentina e Cuba). Stati Uniti e Regno Unito non hanno pieni rapporti diplomatici con il Bhutan, ma mantengono contatti informali attraverso l’India. Il Bhutan non ha rapporti con la Cina, avendo chiuso il confine con il paese a nord dopo l’invasione del Tibet da parte della Cina nel 1959. Nel 2008 il Bhutan è passato da monarchia assoluta a monarchia costituzionale, tenendo le sue prime elezioni generali.

12 dicembre 2020: l’ambasciatore d’Israele in India, Ron Malka, e l’ambasciatore del Bhutan in India, Vetsop Namgyel, e le rispettive delegazioni alla cerimonia per la firma che istituisce le relazioni diplomatiche tra i due paesi (clicca per ingrandire)

Leggi l’articolo originale

© 2020 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 14 dicembre 2020 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net