13 maggio 2019

 In Uncategorized

Tra forti misure di sicurezza, inizia in Israele la settimana di eventi che sfocerà a Tel Aviv nell’Eurovision Song Contest 2019. La competizione di quest’anno, intitolata “Dare to Dream” (osare sognare), si svolge in Israele perché l’anno scorso la concorrente israeliana Netta Barzilai ha vinto con la hit “Toy”. La 64esima edizione della manifestazione prevede due semifinali in programma per il 14 e il 16 maggio. Il Grand Final, che si terrà la sera del 18 maggio all’Expo di Tel Aviv, è uno degli eventi musicali più seguiti al mondo, trasmesso in diretta a circa 200 milioni di spettatori. Israele, come l’Australia, è una delle nazioni non europee che partecipano da sempre all’Eurovisione. Le Forze di Difesa israeliane sono particolarmente in allerta perché mercoledì cade il giorno in cui i palestinesi tradizionalmente commemorano con manifestazioni spesso violente la nakba (catastrofe), il termine con cui indicano la fondazione dello stato d’Israele il 15 maggio 1948.

Il logo di Eurovision 2019 su ombrelloni e straio della spiaggia di Tel Aviv (clicca per ingrandire)

Un omaggio alla cantante Netta Barzilai, sul lungomare di Tel Aviv (clicca per ingrandire)

Leggi l’articolo originale

© 2019 Israele.net. Tutti i diritti riservati.

L’articolo 13 maggio 2019 proviene da Israele.net.

Fonte: Israele.net